Antonio Fazio

Antonio Fazio

agile reloaded, agile coach, facilitazione, pensiero laterale, liberating structures

Mi definisco un fresco amante dell’agilità, affascinato dalle metodologie apprese ed entusiasta nello scoprirne di nuove.
Faccio del primo valore del manifesto “persone ed interazioni prima di processi e strumenti” la mia stella polare nel mezzo del mio viaggio professionale, che da poco mi vede apprendista nell’arte dell’ "agile coach”.
Cerco di non dimenticare però l'importanza di quello che deve essere prodotto per l'utente finale, software funzionante o un prodotto/servizio che abbia la qualità richiesta.

I valori di Scrum mi guidano:

- con coraggio accetto le nuove sfide e sono pronto ad abbandonare le certezze del passato, quando sono fuorvianti;
- con impegno faccio tutto al massimo delle mie posibilita e studio perchè “so di non sapere”;
- con rispetto mi pongo nei confronti delle opinioni e delle competenze altrui;
- con apertura mentale sperimento il gioco nelle realtà lavorative ed apprendo dalla condivisione con gli altri;
- con concentrazione cerco il mio continuo miglioramento tralasciando tutto quello di cui “non ne ho bisogno ora".

Amo perdermi per le strade di Barcellona, il ponentino che mi accarezza il viso, il rumore dei tacchetti delle scarpe da calcio prima dell’entrata in campo e la relazione sentimentale che ebbero i miei nonni materni.

Current sessions

Working agreements "Il RegolaMenti"

Durante il workshop si parteciperà alla generazione condivisa dei working agreements di un team di lavoro inventato per l'occasione.
Il formato prevede l'utilizzo di un team canvas ed è contornato da esercizi di pensiero laterale, icebreakers, strumenti di facilitazione come le liberating structures.
Il tutto è molto modulare così che i partecipanti potranno sin dal giorno seguente applicare l'intero formato oppure utilizzarne singole parti.